PROGETTO CONTINUITA’ a. s. 2018/2019

SCUOLA PRIMARIA “A. DIAZ”-SCUOLA INFANZIA “A. DIAZ” e “SAN FRANCESCO” (Giudecca)

 

“LA COSA PIÙ IMPORTANTE” (di Antonella Abbatiello) è una storia che affronta il concetto di diversità, considerato come un valore che rende ognuno di noi unico ed essenziale nel proprio ambiente. I protagonisti sono degli animali del bosco che, in occasione di un’assemblea, discutono quale sia la cosa più importante. Ciascuno a turno mette in evidenza l’importanza di una propria caratteristica e gli altri provano ad immaginarsi con quella specifica dote, ma alla fine concludono che è impossibile trovare una caratteristica che sia più importante delle altre e che ognuno ne ha una propria. Con questo racconto viene trasmesso il messaggio (da interpretare anche in chiave interculturale) che non bisogna essere tutti uguali, ma che occorre imparare ad apprezzare le diversità di ciascuno, in particolare riconoscendo l’importanza delle proprie peculiarità, diverse dagli altri.

continuita1 continuita3

 

Con la conclusione della storia, accade che le diversità vengono integrate con equilibrio nella dimensione del gruppo, restituendo valore alle cose importanti che ognuno porta con sé. Lo spessore della storia è stato riconosciuto persino dall’UNESCO che ha premiato il libro con la “Menzione d’Onore” per le tematiche della pace. 

continuita4 continuita2

I bambini e le bambine hanno creato insieme gli sfondi e gli animali con varie tecniche.