“QWALALA”, Di Pae White  
 

I nostri alunni di 5 anni hanno potuto visitare la monumentale scultura dell’artista americana Pae White aperta al pubblico nel giardino esterno de “LE STANZE DEL VETRO”; Qwalala è la seconda installazione temporanea (dopo “Glass Tea House Mondrian” di Hiroshi Sugimoto) a essere commissionata da LE STANZE DEL VETRO e che gli alunni della nostra scuola hanno potuto ammirare alla scoperta del vetro.L’opera consiste in un “muro curvo lungo” realizzato con migliaia di mattoni di vetro fatti a mano in Veneto.

0.1LA SCULTURA VISTA DALLALTO

Il titolo dell’installazione, Qwalala, è un termine che fa riferimento al corso serpeggiante del fiume Gualala nella California del nord e che l’opera vuole richiamare, sia nella sua struttura che nel layout.

0.2 E VISTA DA VICINO 2
LA SCULTURA VISTA DA VICINO I BAMBINI OSSERVANO DA VICINO IL MURO CURVOLUNGO FATTO DI MATTONI DI VETRO FATTI A MANO IN VENETO.

Circa la metà dei mattoni è in vetro trasparente, mentre i restanti sono un turbinio di 26 colori diversi: da lontano questi mattoni creano un motivo astratto, pittorico, mentre ad uno sguardo più ravvicinato rivelano una miriade di dettagli. Il layout e la combinazione dei colori sono stati scelti dall’artista tra migliaia di combinazioni casuali generate al computer con l’utilizzo di un software ideato ad hoc per il progetto; apparentemente semplice nella forma, il muro esplora i limiti del vetro come materiale costruttivo e testimonia l’interesse dell’artista nel combinare materiali comuni e tecnologie, artigianato tradizionale e ingegneria avanzata.